Comune di Oppeano

Nel 2018 un boom di cantieri nel territorio di Oppeano

Pubblicata il 05/10/2018

... viabilità e rotatorie per la sicurezza, interventi di edilizia scolastica e prove antisismiche nelle scuole, asfaltature, efficientamento energetico edifici pubblici, impianti sportivi…
Interventi per circa 1 milione e 800 mila euro, completamente finanziati; l’obiettivo è di proseguire sulla strada della realizzazione di cantieri che migliorino la qualità della vita della comunità, come la nuova scuola materna di Oppeano
 
Nel 2018 nel Comune di Oppeano sono state cantierate ad oggi ben 7 opere pubbliche: un boom di interventi che descrive appieno l’operosità dell’Amministrazione comunale e la volontà di proseguire nell’obiettivo di offrire alla comunità infrastrutture e servizi adeguati nonché ottimali.
Gli interventi in questione sono nel dettaglio:
- gli interventi di efficientamento energetico e riqualificazione impiantistica del municipio di Oppeano, con un costo di 411.280,00 euro e un importante contributo regionale di 329.000,00 euro, terminati;
- l’asfaltatura delle vie Dante Alighieri a Oppeano, Dante Bertini a Ca’ degli Oppi e del Lavoro e della Libertà a Mazzantica, al costo di 135.000,00 euro, terminata;
- i lavori di manutenzione straordinaria agli impianti sportivi “Le Fratte” del capoluogo, al costo di 49.764,00 euro con un contributo regionale di 39.313,56 euro in fase di esecuzione;
- la realizzazione delle opere di completamento del Piano di Lottizzazione – PUA in via Sorio a Ca’ degli Oppi che comprende, nei due stralci, 23 lotti residenziali e dove sono previste con questi interventi zone a verde, strade, marciapiedi e ciclopedonali; il costo è di 168.000,00 euro in fase di esecuzione;
- la messa in sicurezza di via Ponte Asta a Ca’ degli Oppi con realizzazione di pista ciclabile, fognatura, impianto di pubblica illuminazione e allargamento stradale, al costo di 660.000,00 euro, coperto da fondi propri e convenzione con privati, in realizzazione;
- il rifacimento del campetto con posizionamento del nuovo manto in sintetico a Ca’ degli Oppi: costo dell’intervento di 15.000,00 euro, realizzato;
- la nuova rotatoria di via Bassa a Vallese recentemente aperta al traffico, per mettere in sicurezza il pericoloso incrocio con le vie Carducci e Salieri e l’ingresso in S.S. 434, con un costo di euro 260.000,00 con contributo dalla Regione Veneto di 130.000,00 euro. L’intervento sarà concluso con la sistemazione del verde, l’arredo urbano, la sistemazione della pubblica illuminazione e la realizzazione del parcheggio limitrofo alle barriere antirumore;
-   la realizzazione di 32 nuovi loculi al cimitero di Vallese, al costo di 91.000,00 €, con un finanziamento di 27.657,00 € dalla Regione Veneto;
- inoltre, durante l’estate, l’Amministrazione comunale ha provveduto ad eseguire importanti e necessari interventi di edilizia scolastica alle primarie di Ca’ degli Oppi, Vallese e Oppeano e alla secondaria di primo grado del Capoluogo; essi hanno dato risposta alle esigenze degli alunni ad esempio per quanto concerne Ca’ degli Oppi, per avere un’aula in più a partire dall’a.s. 2018/19. Gli interventi hanno avuto un costo di circa 64.000,00 euro. Inoltre il Comune ha affidato l’incarico per le prove antisismiche alle primarie di Ca’ degli Oppi e Vallese, al costo di circa 26.500,00 euro; scelta che permetterà successivamente di procedere con l’approvazione di una progettualità specifica.
“Tutti questi cantieri, che l’Amministrazione si è fortemente impegnata ad attuare, grazie anche al reperimento risorse, obiettivo fondamentale del settore edilizia pubblica, offrono alla comunità una tutela alla viabilità, grazie alle asfaltature, incroci messi in sicurezza, scuole a misura di bambino, nonché più sicure – spiegano il Sindaco Pierluigi Giaretta e l’assessore delegato ai lavori pubblici Valerio Peruzzi;- Nei prossimi mesi il lavoro dell’Amministrazione prosegue: dopo che il Consiglio comunale del 25 settembre ha approvato le varianti urbanistiche, è possibile cominciare a pensare a molti altri cantieri sul territorio”.
Si sta procedendo speditamente per poter cantierare due importanti rotatorie che daranno soluzione ai problemi di sicurezza dell’uscita della S. S. 434 direzione Rovigo-Verona all’altezza di Calzedonia a Vallese e, sempre in direzione Rovigo-Verona, all’altezza del cimitero di Ca’ degli Oppi in via Cadalora. “L’Amministrazione comunale, con perseveranza, è riuscita a trovare i finanziamenti per il progetto della rotatoria di via Spinetti, che ha un costo di 430.000,00 euro; sono stati stanziati 215.000,00 euro dalla Provincia di Verona; la rimanenza della spesa viene coperta con fondi del Comune. Si tratta di un intervento importantissimo per mettere in sicurezza questo pericoloso incrocio; esso è strettamente collegato al cantiere che prevede di riconfigurare uscita e accesso alla S.S. 434, secondo uno schema già concordato con Anas e Provincia. Inoltre si intende mettere in sicurezza lo svincolo tra la S.S. 434 Transpolesana e la nuova rotatoria a Ca’ degli Oppi sulla SP 21, con un costo di 548.000,00 euro, con contestuale realizzazione di un tratto di ciclabile che collega quella presente in via Cadalora al sottopasso della S.S. 434, per la messa in sicurezza della viabilità”, spiegano il Sindaco e il Vicesindaco Luca Ceolaro. “Un’opera ritenuta prioritaria da tutti gli Enti coinvolti e per la quale è stato ottenuto dalla Provincia il massimo del contributo, 250.000,00 euro, a cui si aggiungono 220.000,00 euro da Anas Spa, Ente gestore della Superstrada”, spiegano il Sindaco e il Vicesindaco Luca Ceolaro.
Gli interventi principali riguardano poi l’edilizia scolastica e coperti quasi totalmente da contributo statali. Sicuramente l’opera più attesa, un sogno che si avvera, è la realizzazione della nuova scuola dell’infanzia di Oppeano. Grazie al buon operato dell’Amministrazione, che ha inviato nei tempi e modi corretti le richieste, è stato infatti ottenuto un importante contributo di 1.850.000,00 euro dal Ministero dell’Istruzione. Una cifra ingente che andrà a coprire buona parte delle spese della realizzazione, previste, come da ultimo progetto definitivo-esecutivo aggiornato, a 2.705.000,00 euro. Senza dimenticare che la Regione Veneto mette a disposizione 550.000,00 euro e Fondazione CariVerona partecipa con 150.000,00 euro di contributo, già in disponibilità dell’Amministrazione comunale da parecchi anni; la rimanenza verrà coperta con fondi propri al fine di mettere a disposizione dei piccoli oppeanesi una struttura adeguata e funzionale, che sorgerà in località “Le Fratte”.
In merito all’intervento più atteso a Villafontana, cioè la nuova primaria, si ricorda che il Comune ha presentato istanza di contributo, ottenendo 2 milioni e 655 mila euro di fondi statali, della quale si è in attesa della comunicazione. Tale importante cifra va a coprire buona parte della spesa complessiva di 2 milioni 950 mila euro per realizzare la nuova scuola primaria di Villafontana, a favore dei residenti della frazione divisa tra Oppeano, Bovolone e Isola della Scala.
Sempre a Villafontana è prevista la realizzazione del ponte sul Menago Sp21 e la rotatoria di via Villafontana Sp2, con i Comuni di Bovolone e Isola della Scala, per complessivi euro 655.000,00, dei quali 600.000,00 euro a carico della Regione Veneto che eroga un finanziamento e la restante spesa di 22.500,00 euro a carico di Oppeano, 22.500,00 euro a Bovolone e 10.000,00 a Isola della Scala, Comune interessato al solo rifacimento del ponte sul fiume Menago. Tali contributi in disponibilità dal 2014; l’iter è stato molto lungo e ora finalmente siamo giunti al termine a breve verrà esperita la gara.
Tra gli interventi più attesi e in fase avanzata di progettazione la realizzazione dei marciapiedi in via Cadelferro e Croce Rossa al costo di 300.000,00 euro. Inoltre sarà realizzato un tombinamento di copertura del fosso Piganzo vicino alla Chiesa per realizzare ulteriori posti auto e dare soluzione ad una criticità esistente, allargando il ponte (costo circa 80.000,00 euro).
A Vallese è in fase di esecuzione la realizzazione dei marciapiedi in via Spontini, al costo di 42.000,00 euro. Sul territorio si prosegue con le asfaltature delle strade bianche di via Dosso Cavalo e Canossa a Vallese e Del Redolfo a Ca’ degli Oppi, al costo di 99.600,00 euro.
Altri importanti interventi sono invece stati concordati col Consorzio di Bonifica veronese e riguardano la realizzazione di una vasca di laminazione per raccolta acqua piovana, ed evitare così allagamenti, dietro al cimitero di Ca’ degli Oppi (costo 200.000,00 euro). Inoltre, sempre in zona, verrà realizzato da parte di Acque Veronesi l’acqedotto di via Fornello.
E’ poi in corso di affidamento un intervento di grande utilità a favore della sicurezza stradale: quello di realizzazione dei dossi rallentatori di velocità e attraversamenti pedonali rialzati in tutto il territorio, nei punti strategici. “E’ prevista la posa di 14 dossi rallentatori, 5 passaggi pedonali a raso e 12 attraversamenti pedonali rialzati”, spiega il Vicesindaco Luca Ceolaro che ha seguito il progetto.
Infine per Mazzantica è stato approvato il progetto definitivo-esecutivo dei lavori di realizzazione di un’intersezione a rotatoria tra via Mazzanta e la S.P. n. 51, in frazione di Mazzantica: l’obiettivo è la messa in sicurezza di uno degli incrocio di maggior pericolo del nostro territorio e il costo dell’opera è di 400.000,00 euro. L’Amministrazione comunale ha presentato istanza di contributo allo Regione Veneto.
“Il nostro Comune è in continuo fermento e l’attivazione di tanti cantieri, distribuiti sul capoluogo e su tutte le frazioni, è importante per la qualità di vita della comunità: certamente come già ribadito il reperimento delle risorse è essenziale; in ogni caso l’Amministrazione e gli uffici si impegnano costantemente e l’auspicio è che alcuni cantieri possano già partire entro la fine dell’autunno; l’impegno complessivo degli interventi da proseguire ammonta a circa 8 milioni e 400 mila euro per gli interventi e ciò, va sottolineato, tenendo conto che il Comune di Oppeano ha un bilancio sano e ha rispettato anche quest’anno tutti i parametri richiesti dallo Stato; inoltre con un Fondo Cassa che è pari a 3.000.000,00 euro al 20.06.2018 e senza ricorrere nel 2017 a nessuna anticipazione. Si ricorda poi che il nostro Comune può pagare le imprese e le prestazioni di servizio in un tempo medio di 6,06 giorni”, aggiunge il Sindaco Giaretta.


Facebook Google+ Twitter