Comune di Lusia

I prodotti del Mercato Ortofrutticolo di Lusia per le famiglie in difficoltà

Pubblicata il 23/05/2016

I prodotti in eccedenza del mercato ortofrutticolo messi a disposizione delle famiglie bisognose. Un’idea semplice ma al contempo molto articolata. Un progetto partito da un’idea di Alessandro Frigato, presidente dell’associazione Bandiera Gialla e da Davide Sergio Rossi componente della stessa associazione, che da tempo si spende in prima persona per realizzare progetti di solidarietà. L’iniziativa ha trovato il sostegno e la collaborazione di molti soggetti e si è così formata una rete di cui fanno parte il Comune di Rovigo, il Comune di Lusia, la Caritas parrocchiale di Lusia, ovviamente L’Azienda Speciale per i Mercati Ortofrutticoli di Lusia e Rosolina e l’Ulss di Rovigo. La presentazione ufficiale si è tenuta questa mattina presso il Mercato Ortofrutticolo di Lusia, alla presenza del Presidente dell’Azienda Mercati, Primo Vitaliano Bressanin, dell’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Rovigo Beatrice Di Meo, dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Lusia, Lorella Battistella, dei rappresentanti della Caritas Parrocchiale, Loretta Brunello e Tiziano Rossi, dei rappresentati delle Ditta Concessionarie che aderiscono al Progetto, Gino Turetta ed Alessandro Braggion, di Paola Rossin del Comune di Lusia e di Rossano Fontan direttore del Mercato di Lusia. «Abbiamo scelto la sede del Mercato per presentare il progetto – ha detto Battistella – perché rappresenta il cuore operativo di questo progetto ma anche di tante altre attività che il mercato realizza e sostiene con grande sensibilità e disponibilità». «Non si tratta di merce di scarto – ha specificato Alessandro Frigato – ma di merce di qualità che è in eccedenza e che andrebbe buttata, le associazioni e le istituzioni ci aiutano individuando le famiglie in stato di bisogno. Sembra un’idea semplice ma si cono voluti sei mesi per partire, ci siamo trovati la prima volta a novembre, speriamo di ritrovarci tra un anno per dare un resoconto positivo dell’iniziativa». «Siamo già partiti, due venerdì fa, abbiamo un furgoncino – ha spiegato Rossi – ed al venerdì veniamo al mercato ortofrutticolo e carichiamo la merce, il primo venerdì ci sono stati consegnati 3,5 quintali di merce e l’abbiamo devoluta alla mensa della San Vincenzo, venerdì scorso invece ci sono stati consegnati 8 quintali di merce e li abbiamo consegnati ad alcune scuole materne, siamo in fase di rodaggio, il nostro obiettivo è che siamo le stesse persone bisognose di Rovigo, a venire a ritirare la merce direttamente nello spazio che il Comune di Rovigo ci ha messo a disposizione presso il multipiano». Il progetto come ha aggiunto Rossi, comporta dei costi, principalmente quello del pulmino utilizzato per il trasporto e per ora si sostiene tramite le adesioni all’Associazione Bandiera Gialla: «Contiamo sull’appoggio di altri associati e speriamo anche nel sostegno di sponsor che possano prendersi a cuore questo progetto».

Facebook Google+ Twitter