Comune di Lusia

Fondo fughe d'acqua strumento di tutela per gli utenti

Pubblicata il 12/08/2016

L'Assemblea d'Ambito "Polesine" ha definito nei giorni scorsi la nuova formulazione dell'art. 27 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato applicato dal gestore Polesine Acque Spa relativo al fondo fughe d'acqua. L'obiettivo è quello di mitigare l'impatto nella bolletta e quindi di coprire la gran parte degli oneri dovuti ai maggiori consumi causati da perdite occulte nella rete idrica interna, cioè quello di pertinenza dell'utente, a valle del contatore.
La quota annuale di adesione al fondo è di € 9,50, importo fuori campo IVA, per utenza o per ogni concessione se l'utenza è condominiale. La quota annuale verrà addebitata dal Gestore in frazioni uguali sul ciclo di fatturazione in uso. 
Il cliente che rilevi una perdita nell'impianto, per la quale può beneficiare del Fondo, dovrà inviare a Polesine Acque Spa, ad avvenuta esecuzione della riparazione, apposito modulo di autocertificazione scaricabile dal sito www.polesineacque.it (mod. 8) inserendo obbligatoriamente la data di esecuzione dei lavori e lettura del contatore di fine riparazione. La bolletta, qualora fosse già stata emessa, relativa al consumo comprensivo della perdita, verrà ricalcolata, addebitando all'utente una quota di consumo pari al doppio di quello medio registrato nel periodo di riferimento, applicando le tariffe in vigore. Il fondo pertanto, farà fronte alla differenza tra l'importo della fattura originaria e quella ricalcolata ed addebitata all'utente. Protranno essere riconteggiate bollette la cui denunicia di fuga avvenga, a cura dell'utente, entro 30 giorni successivi alla data di scadenza della fattura stessa. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito www.atopolesine.it 
 

Facebook Google+ Twitter