Comune di Lusia

Il parco intitolato ai Diritti dei bambini

Pubblicata il 29/10/2016

Il triangolo verde dedicato ai “Diritti dei bambini”. Questa mattina si è svolta a Lusia la cerimonia di scopertura della targa installata nello spazio verde cittadino, alla presenza delle autorità civili ed a cui hanno partecipato i bambini della scuola primaria “Pighin”, accompagnati dalle loro insegnanti. 
Sono intervenuti il Sindaco di Lusia, Luca Prando, il Vice Sindaco Lorella Battistella e l’assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Michele Bassani, il Presidente di Bancadria, Giovanni Vianello  accompagnato da alcuni consiglieri. Proprio Bancadria ha collaborato all’iniziativa fornendo a tutti i bambini un giubbino giallo salvavita, regalo molto apprezzato dai bambini e che subito hanno indossato.
L’iniziativa rientra nel progetto regionale “Un welfare per i minori” promosso dalla Regione Veneto. Ogni comune che aderisce al progetto, si impegna ad intitolare una via o uno spazio pubblico ai “diritti dei bambini”. L’assessore Bassani ha coinvolto i piccoli partecipanti con alcune domande e facendo loro capire grazie anche ad una canzone che nel mondo tanti bambini non godono dei diritti che invece, fortunatamente, sono garantiti dal nostro Stato, come il diritto all’istruzione, al cibo e alla libertà.
Oltre a questi, Bassani ha dato lettura anche diritti che compongono il Manifesto dei diritti naturali dei bambini, scritti da un maestro di scuola, Giancarlo Zavalloni, tra cui ci sono il diritto  all’ozio, ovvero a vivere momenti della giornata non programmati dagli adulti, ma anche il diritto al silenzio, vale a dire quello di ascoltare i rumori della natura, il soffio del vento, il canto degli uccelli, il diritto alle sfumature, ovvero di vedere sorgere e tramontare il sole, guardare le stelle. Al termine della cerimonia c’è stata la consegna a tutti i bambini di un pacchettino di dolcetti offerti dal Comune di Lusia. 

Facebook Google+ Twitter