Comune di Lusia

"Run for Solidarity". Tredici atleti di corsa da Lusia a Padova.

Pubblicata il 11/05/2017

Andare al Santo a piedi. E’ una espressione che si usa spesso come segno di ringraziamento per un dono ricevuto. Il Santo ovviamente è la chiesa di Padova. Un gruppo di podisti di Lusia lo ha fatto veramente, anzi ci sono andati di corsa, per consegnare una offerta. La storia era iniziata un po’ di tempo fa quando un gruppo di ex compagni di classe, una classe del seminario dei frati, si è ritrovato dopo tanti anni per una cena in compagnia. Come si è soliti fare nelle cene tra ex compagni di classe ci si racconta quello che ognuno ha fatto o sta facendo, si ricordano aneddoti e si scoprono cose nuove. Loro per esempio, hanno scoperto che un loro compagno, Tiziano, ha scelto di diventare frate conventuale, e adesso presta servizio al Santuario di San Leopoldo a Padova e tutti i giorni si dedica alla preparazione di un pasto caldo per i poveri che frequentano la mensa del suo convento. Poveri sempre più numerosi in questi ultimi anni a seguito della crisi economica che stiamo attraversando. 
Così una volta tornati a casa, alcuni di quegli ex compagni di scuola, rimasti colpiti da quanto avevano visto, cercano un modo per aiutare Fra Tiziano, nella sua opera.  Jean Pierre Giacobbe e Mirco Botolotti due ex compagni di classe del frate sono  appassionati di podismo ed hanno l’idea di raccogliere alcune offerte per poi  andarle a consegnarle di direttamente a Fra Tiziano.  Mettono un salvadanaio nel negozio di Jean Pierre e dopo un po’ di tempo compiono il percorso di circa 45 km da Lusia a Padova, passando per la chiesa del Santo e raggiungendo poi il convento di San Leopoldo. Lo scorso anno, hanno ripetuto l’iniziativa e si sono aggiunti sette amici e quest’anno al gruppetto si è aggiunto qualche altro amico ed podisti che alle 6 di mattina sono partiti dalla piazza di Lusia, erano in 13 (Alcuni podisti di Lusia altri di Lendinara).
A dare il via al gruppo di atleti c’erano il Sindaco Luca Prando e l’assessore allo Sport Michele Bassani. Insomma è diventata una vera e propria gara che hanno denominato “Run for solidarity”. A compiere un breve tragitto con loro anche Daniele Luppari, che da tempo si trova a convivere con una grave malattia ma che trova nello sport e nell’aggregazione la forza per vivere. Questi i nomi dei partecipanti all’iniziativa: Jan Pierre Giacobbe, Mirco Bortolotti, Elia Zampollo, Alessandro Bisi, Andrea Marcello, Marco Giacometti, Maik Benetti, Massimiliano Baccaglini, Daniele Stella, Luigi Callegaro, Enzo Saltarin, Luca Veronese e Davis Colombo. 

Facebook Google+ Twitter