CUDE - Nuovo contrassegno invalidi

Cos'è
Il contrassegno invalidi (previsto dall'art. 188 del Codice della Strada e dall'art. 381 del Regolamento di esecuzione e di attuazione del C.d.S.), viene rilasciato da parte del Sindaco del Comune di residenza del richiedente, su specifica istanza dello stesso. Possono essere richiesti presso il Comune di residenza e sono validi in tutta Italia.
Con il D.P.R. 30 luglio 2012, n. 151 vengono introdotte significative novità:
1.Il contrassegno diventa contrassegno di parcheggio per disabili conforme al modello previsto dalla raccomandazione n. 98/376/CE del Consiglio dell’Unione europea del 4 giugno 1998
2.Viene prevista la possibilità di richiedere il contrassegno anche con capacità di deambulazione impedita e non solo sensibilmente ridotta
3.E’ obbligatoria per il rilascio la certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico-legale dell’Azienda Sanitaria Locale di appartenenza
4.Viene confermata la possibilità di rinnovo del contrassegno dopo i 5 anni mediante la presentazione di una certificazione rilasciata da parte del medico di famiglia "che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio."
5.E’ prevista la possibilità di richiedere un contrassegno per invalidità temporanea ma alle stesse condizioni del rilascio ordinario
6.Gli enti possono prevedere stalli per disabili anche in numero superiore rispetto al limite minimo previsto dall’art. 11, comma 5 del D.P.R. 24 luglio 1996, n. 503
7.Gli enti possono anche prevedere la gratuità della sosta per gli invalidi nei parcheggi a pagamento qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati
Altra importante novità è legata al formato che cambia completamente adeguandosi alla direttiva comunitaria in materia.
Il nuovo pass disabili prevede ora un verso e un recto e la possibilità di dotarsi di un chip elettronico per le attività antifalsificazione.
 
Come richiedere il contrassegno
Il contrassegno è rilasciato dall'Ufficio anagrafe.
Primo rilascio
•Documento di identificazione in corso di validità
•Certificato medico in originale rilasciato dal medico del Distretto Sanitario di appartenenza, dal quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesto il contrassegno ha titolo ai sensi dell'art. 381 DPR 495/1992, ovvero verbale della commissione medica integrata ai sensi dell'art. 4 Legge 35/2012, dove sia specificato che l'interessato ha diritto al contrassegno, presentato in copia con dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà sulla conformità all'originale
•una  foto a colori, formato tessera, dell'avente diritto
Rinnovo permesso:
•Documento di identificazione in corso di validità
•Vecchio permesso in originale
•Certificato del medico curante in originale che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio
• una foto a colori  formato tessera, dell'avente diritto
L'Ufficio effettua controlli sulle  dichiarazioni presentate.
 
torna all'inizio del contenuto